Presidente: Ing. Giampaolo Stella

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La nuova Commissione ha lo scopo di coordinare le energie di tutti quegli ingegneri del nostro Ordine che, per professione o per passione, vogliano offrire il proprio contributo sulle diverse tematiche del motorismo, nelle sue molteplici sfaccettature e per le diverse applicazioni, a partire dai mezzi di trasporto.

L'obiettivo e' l'approfondimento dei temi squisitamente tecnici, lo studio delle normative nazionali, europee ed internazionali, e della sostenibilita' ambientale al motorismo storico. Ogni tema, dalla progettazione alla gestione dei motori e dei relativi mezzi, puo' essere affrontato, studiato ed approfondito. In questo senso, e' gradita la partecipazione dei colleghi che nutrono interesse sia per i temi citati sia per le ulteriori tematiche connesse.

Comunicazioni della commissione

Il 13 gennaio 2017 è stato pubblicato il Decreto Legislativo 16 dicembre 2016 n. 257 riguardante la Disciplina di attuazione della direttiva 2014/94/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, sulla realizzazione di una infrastruttura per i combustibili alternativi (GU n.10 del 13/01/2017 - Suppl. Ordinario n. 3).

Il Decreto recepisce una specifica direttiva comunitaria ed ha la finalità di ridurre la dipendenza dai combustibili di origine fossile e attenuare l'impatto ambientale dell’intero settore dei trasporti attraverso l’incremento dell’utilizzo di combustibili alternativi: l’elettricità, l’idrogeno, i biocarburanti, i combustibili sintetici e paraffinici, il gas naturale, il gas di petrolio liquefatto.

Il Decreto stabilisce i tempi di realizzazione di un numero adeguato di infrastrutture per le diverse modalità di trasporto e per i diversi combustibili alternativi e, per quanto riguarda i punti di ricarica, prevede che i comuni adeguino entro il 31 dicembre 2017 i loro regolamenti in modo da prevedere che ai fini del conseguimento del titolo abilitativo edilizio gli edifici di nuova costruzione obbligatoriamente prevedano la predisposizione all’allaccio per l’installazione di punti di ricarica per veicoli elettrici.

L’art. 18 prevede che le pubbliche amministrazioni, gli enti e le istituzioni da esse dipendenti o controllate, le regioni, gli enti locali e i gestori di servizi di pubblica utilità per le attività svolte nelle province ad alto inquinamento di particolato PM10 di cui all'allegato IV, al momento della sostituzione del rispettivo parco autovetture, autobus e mezzi di servizio di pubblica utilità, ivi compresi quelli per la raccolta dei rifiuti urbani, sono obbligati all'acquisto di almeno il 25 per cento di veicoli a GNC, GNL e veicoli elettrici e veicoli a funzionamento ibrido bimodale e a funzionamento ibrido multimodale entrambi con ricarica esterna, nonché' ibridi nel caso degli autobus.

L’allegato III del Decreto è costituito dal Quadro Strategico Nazionale, un corposo documento nel quale vengono illustrate, per le diverse modalità di trasporto, le politiche europee e nazionali, lo stato tecnologico, gli scenari, le misure di sostegno, l’interoperabilità a livello Europeo.

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/01/13/17G00005/sg

Iscrizione Newsletter

Info

Orari apertura uffici

Lun 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Mar 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Mer 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Gio 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Ven 09:30 - 12:30 pomeriggio chiuso
Sab/Dom chiusura uffici

La Segreteria dell'Ordine chiude alle ore 16.00

torna all'inizio del contenuto