Comunicazione Ordine

La Commissione istituita dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici con atto di nomina del 19 novembre 2020, Prot. 0008955 e ss.mm, su proposta dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, ha redatto Linee Guida per l’omogenea applicazione da parte delle Stazioni Appaltanti delle funzioni del Collegio Consultivo Tecnico di cui agli articoli 5 e 6 del d.l. 16 luglio 2020 n. 76, convertito in legge 11 settembre 2020, n. 120
 
 

Le Linee Guida sono state redatte per garantire una rapida e omogenea applicazione, da parte delle Stazioni Appaltanti, degli articoli 5 e 6 del decreto legge 16 luglio 2020 n. 76, convertito in legge l'11 settembre 2020, n. 120, (DL76), con particolare riferimento all’ambito di applicazione, alla costituzione, alle competenze, alla responsabilità e ai compensi del Collegio Consultivo Tecnico, (CCT). Il CCT non svolge una funzione meramente consultiva di supporto, a differenza di quanto previsto dalla previgente normativa, ma assume anche determinazioni direttamente vincolanti per le parti.

 

Tale nuova disposizione, unitamente al fatto che il ritardo nell’assunzione delle determinazioni e dei pareri del CCT viene sanzionato con il divieto per i componenti di essere nominati in altri collegi, per tre anni a far data dalla maturazione del ritardo, fa presupporre che per il legislatore l'attuale impostazione assume carattere di “sperimentazione” (fino al 31 dicembre 2021), al cui esito potrà o meno essere sussunta a regime.

 

La costituzione dei CCT ai sensi del DL 76 rappresenta, per le stazioni appaltanti e per gli operatori economici, l'opportunità per addivenire in tempi rapidi e certi alla risoluzione di qualsivoglia controversia e disputa tecnica che possa insorgere nella fase di esecuzione di un contratto pubblico.

 

L'istituto, a fronte di un onere per la parte fissa dei costi del CCT di gran lunga inferiore di quello di una commissione di collaudo tecnico amministrativo in corso d'opera, consentirà, tra l'altro, di limitare il ricorso alle altre procedure di risoluzione delle controversie sicuramente più onerose per le parti, riducendo gli oneri per consulenze di natura tecnica e legale.

 

Viene pertanto offerto alle amministrazioni un efficace strumento per la celere esecuzione dell'opera a regola d’arte e per contribuire al rilancio economico del sistema Paese, senza sottovalutare l'opportunità di nominare - a discrezione delle stazioni appaltanti - tale organo consultivo già nella fase antecedente l'esecuzione, per acquisire pareri di natura tecnica, sulla scelta dell’iter approvativo, sulla procedura di gara da adottare, sul bando e sullo schema di contratto.


Linee Guida (allegato)

Avviso agli iscritti

In aderenza al DPCM dell’11.03.2020 e successive integrazioni, gli Uffici dell'Ordine sono attualmente chiusi al pubblico fino a nuovo avviso.

Si invitano i colleghi a prendere visione delle disposizioni operative degli uffici dell’Ordine a questo link.

Iscrizione Newsletter

Info

Orari apertura uffici

Lun 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Mar 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Mer 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Gio 09:30 - 12:30 14:30 - 17:30
Ven 09:30 - 12:30 pomeriggio chiuso
Sab/Dom chiusura uffici

La Segreteria dell'Ordine chiude alle ore 16.00

IoRoma

Link-Utili

torna all'inizio del contenuto